Sfasciare il bambino non vuol dire farlo a pezzi (Italian Edition)

Category Archives: Ita
Free download. Book file PDF easily for everyone and every device. You can download and read online Sfasciare il bambino non vuol dire farlo a pezzi (Italian Edition) file PDF Book only if you are registered here. And also you can download or read online all Book PDF file that related with Sfasciare il bambino non vuol dire farlo a pezzi (Italian Edition) book. Happy reading Sfasciare il bambino non vuol dire farlo a pezzi (Italian Edition) Bookeveryone. Download file Free Book PDF Sfasciare il bambino non vuol dire farlo a pezzi (Italian Edition) at Complete PDF Library. This Book have some digital formats such us :paperbook, ebook, kindle, epub, fb2 and another formats. Here is The CompletePDF Book Library. It's free to register here to get Book file PDF Sfasciare il bambino non vuol dire farlo a pezzi (Italian Edition) Pocket Guide.

Imparare una lingua velocemente. Rank 2: Episodio 5. Riflessioni sulla musica italiana. Learn Italian step by step, day by day, phrase by phrase. Today you'll round off the course and learn a few vital phrases. Spend 5 minutes each day with us and gain confidence in speaking Italian within our week course.

Eminem Rap God | testo traduzione video lyrics

You can automatically download each new episode for free by subscribing. Please visit our website for more information. In today's first programme you'll learn how to say "hello" and "goodbye". Rank 27 in Language Courses category. Read more. Share this podcast:. Excellent podcast. Very good for intermediate Italian learners. Easy to follow and definitely not boring. Radio Arlecchino. A fantastic tool for intermediate Italian students.

Best Episodes All Episodes. Rank 1: Episode 4: Subjunctive - I'm in the mood for The most common use of the subjunctive is to express actions colored by emotion or doubt, rather than reported as matters of fact. The subjunctive mood is used in a dependent clause introduced by 'che' when the subject of the dependent clause is different from the one in the main clause.

Pulcinella has written a special song for the subjunctive, an ode to unrequited love 'Tearful Spaghetti'. Let's listen Dialog Italian La canzone di Pulcinella 'Spaghetti alle lacrime' Il povero Pulcinella crede che la vita sia bella ma non sa cosa lo aspetta al veder Arlecchinetta. Nel mio cuor: effetto serra! Pulcinella, dai, sei matto Voglio disperatamente dirle quanto io le voglio bene ma lei non sente non vuole che le dica niente.

Poor little, little Pulcinella thinks that life is so stellar but he doesn't know what's gonna come when he sees Arlecchinetta, she's the one! When I see her up on the stage I think I'm flying into a rage In that moment so legendary when the curtain lifts heavenly it seems that it removes the wrapping to reveal the ravioli's delicate topping most exquisite throughout the globe a deadly greenhouse effect on my soul More delicious than my lovely Arlecchinetta not even the most delectable tomato on bruschetta Is this a dream, or is it really true Come on, Pulcinella, don't be a fool I desperately want to say how much I love her every day but she doesn't hear a thing she wants that I tell her No-thing!

Arlecchina, Arlecchina, May 12 Rank 2: Episode 3: Narrating in the past - trapassato prossimo, trapassato remoto. The function of the trapassato prossimo is to put actions in the right chronological order: to report actions that happened further back in the past than other past tenses. It's the most past of all the past tenses. Like the passato remoto, the trapassato remoto is a tense used in literature and narrative writing. It is very similar to the trapassato prossimo in that it is used to refer to a past action that was completed before another action in the past.

You'll almost never hear it in conversation. Let's listen now as Pulcinella tells us about his new CD! Dialog Italian Pulcinella, che piacere rivederti! Come stai? Pulcinella: Bene, bene, grazie Ciao, grazie, grazie L'ho sentito ieri.

  1. 13 MESES Y 1 DIA no es una condena (Spanish Edition)!
  2. Eminem, Rap God: audio!
  3. scrabble scrabble Manual;
  4. Breaker, Breaker;
  5. Títulos relacionados;

Non avevo mai sentito una musica simile Antonella: Come no! Pulcinella: Senti, io, quando sono nato, il medico non mi aveva ancora sculacciato quando ho cominciato a cantare Antonella: Ma dici sul serio?! Pulcinella: Non so scherzare Pulcinella: Assolutamente no! Da grande avevo abbandonato ogni speranza di raggiungere la fama. Antonella: Incredibile! E come hai trovato poi il coraggio di proseguire? Pulcinella: L'ho trovato grazie a Colombina. Antonella: Davvero? Antonella: Posso immaginarmelo Pulcinella: Come mi ha incoraggiato l'entusiasmo di quella fanciulla!

Antonella: Poi ti hanno contattato i rappresentanti della Dimentichi Antonella: Allora questo CD Pulcinella: Tutt'una nuova fase nello sviluppo della musica leggera, modestia a parte Nei negozi, in rete Antonella: Oh, Pulcinella! Non puoi rimanere ancora un attimo con noi? Pulcinella: Mi dispiace, devo fare uno spot pubblicitario qui nello studio accanto, poi si fa una festa da Colombina Antonella: A presto, Pulcinella, tanti auguri per il CD English Antonella: Pulcinella, it's great to see you again! How are you? Pulcinella: Fine, fine, thanks Thank you, thank you.

Thanks, everybody. Antonella: Listen, my dear, this new CD of yours Pulcinella: 'Pulcinella Plugged' Antonella: why it's stupendous! I heard it yesterday. I had never heard music like that Pulcinella: Did you like it too? Antonella: Of course! Tell me something, Pulcinella, is it true that at the age of seven you had all ready composed your first little songs? Pulcinella: Listen, me, when I was born, the doctor hadn't spanked me yet when I started to sing Antonella: Are you serious?! Pulcinella: Pulcinella: No joke Antonella: Anyway, your success as a singer-songwriter didn't happen overnight Pulcinella: Absolutely not!

When I grew up I had abandoned every hope of becoming famous. Antonella: Incredible! So how did you find the courage to go on, then? Pulcinella: I found it thanks to Colombina. Everything changed when I sang a few of my tunes for her. Antonella: Really? Pulcinella: She was astonished by the music I had written when I was young. Antonella: I can imagine In fact, the public at large had been waiting for years for something new in music when you finally found your inspiration again and ushered in a breath of fresh air with your 'Pulcinella Plugged.

Antonella: Then the agents from Dimentichi contacted you Pulcinella: No no, it was him Mr Dimentichi himself. I had just started writing a new song when he phoned me. Antonella: So this new CD Pulcinella: An entirely new phase in the development of pop music, if I do say so myself. Antonella: This CD, I was going to say, will be on sale Pulcinella: It is on sale. In the stores, online When the stores opened this morning, the copies of the CD had already arrived.

Guys, it's been a pleasure, but I have to go So long, friends Can't you stay with us a little bit longer? Pulcinella: I'm sorry, I have to do a promo here in the studio next door, then there's a party at Colombina's I really have to run Antonella: See you soon, Pulcinella, best wishes for the CD Apr 09 Rank 3: Episode 5: Subjunctive - Opening night jitters. Tonight we are in Naples at the beautiful San Carlo Theatre for a performance of the Commedia dell'arte. As we learn about the present and past subjunctive, we will delve into the sequence of tenses. We use the present subjunctive when the action in the subordinate cluase takes place at the same time or later than the action of the verb in the WHEIRDO clause, the past subjunctive when the action in the subordinate clause took place prior to the action in the WHEIRDO clause.

The curtain has gone up on the First Act. Dialog 1 - italiano Dietro le quinte al Teatro San Carlo. Ascoltiamo gli attori mentre aspettano di entrare in scena Arlecchino: Mi auguro che i miei colleghi si comportino bene sul palcoscenico. A presto -- Ora tocca a me entrare in scena! Arlecchina: Non credo che ci sia da preoccuparsi, Dottore. Arlecchina: Non si turbi, Dottore. Credo che Arlecchino e Pulcinella si siano sempre esibiti qui a Napoli con grande successo.

Sente come ridono? Dottore: Voglio che sappiano ora cosa significa meravigliarsi davvero! Arlecchino: Ecco, arriva il Dottore! Temo che lui ce l'abbia con me. Dottore: Ecce Doctor doctororum! Balanzone, a vostro servizio! We listen in on the actors who are waiting in the wings Dottore: When the reviews come out, Pulcinella will want us to read him only the favorable ones.

Arlecchina: It's important the Pulcinella learn to accept negative comments as well. Arlecchino: I hope my colleagues will behave themselves on stage. They are so boorish. See you soon - it's my turn to go on now. Dottore: I certainly hope this audience know how to recognize a quality performance. Arlecchina: I don't believe there's any reason to worry, Dottore. Dottore: I rather doubt that these spectators are capable of appreciating my innate theatrical abilities. Arlecchina: Don't upset yourself, Dottore. I believe that Arlecchino and Pulcinella have always performed here in Naples to great success.

Dottore: This is the very issue, my dear. You mustn't believe that I am happy to be sharing the stage with these two jobless and penniless wretches. Arlecchina: However it seems to me that the audience are enjoying themselves. Don't you hear how they're laughing? Dottore: Now I'll have them know what it means to be truly amazed! The greatest actor of all times is entering the stage. Arlecchino: Behold, here comes the Dottore. I fear he has it in for me. I'll climb this ladder so he won't see me. Balanzone, at your service! Dialog 2 - italiano Pantalone: Colombina, hai visto quello che ha combinato il tuo Arlecchino durante la scena?

Colombina: Ho visto, ho visto! Colombina: Hai visto quando stava per cadere veramente dalla scala? Credo che abbia provato a cadermi addosso -- invece ha fatto venire un bel bernoccolo sulla testa del Dottore! Pantalone: Ma che furbastro! Colombina: Allora io ho urlato 'Stai attento! Mi ha guardato dall'alto e penso proprio che l'abbia fatto apposta a cadere. Ma io mi sono scansata e lui ha beccato il Dottore. Dottore: Maledetto Arlecchino!

Arlecchino: Coraggio, Dottore! Dottore: Assassino! Dialog 2 - English Pantalone: Colombina, did you see what your Arlecchino managed to do during the scene? Colombina: Oh, I saw it! No matter what he tried to do, it came out wrong! Pantalone: I believe he must have been trying to come up with the season's greatest bit Colombina: Did you see when he was really about to fall from the ladder?

Perhaps because I was underneath! I believe he tried to fall on top of me - but instead he gave the Dottore a fine bump on the noggin! Pantalone: Is there no-one else here who saw what happened? Colombina: Oh, I'll tell you how it went. Now, when he saw that I was right there underneath, he deliberately let his foot slip on the ladder. Pantalone: What a scoundrel! Colombina: Then I shouted, 'Watch out!

He looked at me from above and I really think he fell on purpose. But I got out of the way and he hit the Dottore. Dottore: Confounded Arlecchino! Arlecchino: Courage, Dottore! Dottore: Murderer! Jun 06 Rank 4: Episode Pronouns - Just look at yourself. We will also talk about the interesting metamorphoses that take place when two pronouns occur with one verb.

Two esteemed pronoun experts will be joining us, Dottor Ballanzone, of course, and Dr. Prunella Pronominetti from the Grammar Abuse Society! Let's listen! Mi trovo qui nello studio oggi per svolgere un compito molto piacevole: quello di sottolineare quanto vi divertirete, quando vi sarete impadroniti dei Verbi Pronominali.

Non fermatevi ora! Continuate ad imparare, a coniugare Guardatevi allo specchio e ditevi: 'Proprio oggi mi metto a parlare con tutto il potere dei Verbi Pronominali! Me lo raccomanda il bravo Dottore, che si specializza in queste cose, ergo, devono essere buoni! I'm here in the studio today to perform a very pleasant task: that of emphasizing how much fun you will have when you have mastered the Pronominal Verbs.

In fact, it is almost impossible to express oneself well in our tongue without them. Don't stop now! Continue to learn, to conjugate Look at yourselves in the mirror and say to yourselves: 'This very day I shall begin to speak with the full power of the Pronominal Verbs! The good Dottore recommends it, the Dottore who specializes in these matters, ergo, they must be good! Studenti e studentesse! Alti e bassi, belli e brutti, venite, ascoltate, imparate! Eccola, eccola, eccola! Lei, signore? Lei, signorina? Colombina: Dottore!

Buon giorno, Dottore! Ma Lei che cosa sta facendo qui? Dottore: Sssshhhhh Colombina, ti prego, fai finta di non conoscermi! Dai, aiutami Brava, signorina, mi dica, per favore, come comincia la sua giornata tipica? Colombina: Beh, insomma, prima di tutto, mi sveglio Dottore: Si sveglia! La signorina si sveglia. Dottore: Si piglia ancora un quarto d'ora di beato sonno! E poi Mi metto l'accappatoio, mi lavo la faccia. Dottore: La signorina si alza, si veste e si lava! Brava, brava Colombina: Mi guardo allo specchio, e Dottore: Si guarda allo specchio e.. Colombina: Mi sento Dottore: Ho capito!

E ci dica, signorina, come si libera da questa nebbia mattutina? Brava, brava! Colombina: Io? Dottore: Ah-ha! Colombina: Oh! Colombina: Eh Dottore: Ecco la prima tazzina! Coraggio, assaggi pure. Come lo trova? Dottore: Avete sentito? Forza, avanti! Prego, signorina, ecco la seconda tazzina! Ora ci resta solo questo, l'ultima tazzina! Me ne offre ancora un pochino, Dottore?

Dottore: Ha, ha! Pazienza, signorina. Grazie, Colombina, mi hai proprio salvato Colombina: Mi rallegro, Dottore! Tall and short, handsome and homely, come, listen, learn! Here it is, here it is, here it is! The almost magical substance, certainly scrumptious, that makes every morning more than tolerable! Who among you will help me to prove it? You, sir? You, miss? Good day to you, Dottore!

But what are you doing here? Colombina, I beg of you, pretend not to know me! Come on, help me Fine, miss, tell me, please, how does your typical day begin? Colombina: Well, I mean, first of all, I wake up Dottore: You wake up! The young lady wakes up! And then you get up, don't you? Colombina: No, that is, I don't get up right away I prefer to sleep for another little minute or two I grab myself another ten, fifteen minutes of peace and rest before I get up. Dottore: You grab yourself another quarter hour of blessed sleep! And then Colombina: I get up, yes. I put on my robe, I wash my face.

Dottore: The young lady gets up, she gets dressed, she washes up! Fine, fine Colombina: I look at myself in the mirror and Dottore: You look at yourself in the mirror Colombina: I feel I feel as though I had a dense fog about my head Dottore: I understand! We have all felt that way, early in the morning, isn't it true?

And tell us, miss, how do you free yourself of that morning fog? Colombina: Well, I, like so many others, I make myself a good cup of coffee. Dottore: You make yourself a good cup of coffee! Fine, fine! And what coffee do you use, miss? Colombina: Me? Let's see now if you can recognize the coffee that you say you drink every morning! Dottore: Here are three different coffees. Will you be able to distinguish it from the others? Come, miss, try them and tell us, which is the coffee that according to you, is the most delicious, the most capable of destroying that morning fog!

Dottore: Here's the first little cup! Now then, go ahead and try it! How is it? This coffee is too strong! Dottore: Did you hear? Onward, now! Here, miss, the second little cup! Try it! This coffee is too weak! Now we have but one left, the last little cup! This is just the coffee for me! It's perfect! This is just the coffee for her! The perfect coffee? Colombina: I don't know, but it's exquisite! Won't you offer me a little bit more, Dottore?

  • Reconfiguring the Margins.
  • Effective Marketing: Principles and Practice!
  • Dont Forget to Have Fun Today!.
  • El profeta (Spanish Edition)?
  • The Works of Elena Ferrante | SpringerLink;
  • La réalité maçonnique: Voyage initiatique au coeur des loges (Espace Vital) (French Edition).

Patience, Miss. Let's first see which coffee was too strong Dottore: Let's see now which coffee was too weak Dottore: Let's see now which coffee was perfect! The perfect coffee that destroys the morning fog! Thank you, Colombina, you've really saved me Colombina: I'm glad, Dottore! Nov 15 Rank 5: Episode Pronouns - The joy of stress. We will also talk about when it is absolutely necessary to use a 'stressed' or tonic pronoun: to resolve ambiguity, to compare or contrast, to answer a question, or for emphasis.

Dottor Balanzone will call to share his snack of the gods. What a treat - let's listen! Dialog: English --Does the professor explain the grammar to you? Nobody will ever be able to explain them to you. Dialog: English --Does the professor explain the grammar to the student? Nobody will ever be able to explain them to them.

Una drogheria

La ragazza: Pronto? Dottore: Ha ha! La ragazza: E allora? La ragazza: Come? Eccoli, eccoli, eccoli! Deliziosi e nutritivi! Li offro ora a voi come li offriva a me la nonna Signorina, posso offrirgliene uno? La ragazza: Grazie. Dottore: Stia attenta! Mi dica, signorina, come lo trova? La ragazza: Mmmmm Dottore: Esatto La ragazza: Mozzarella Dottore: Ecco! Non me ne offrirebbe un altro?

Dottore: Come no! Ecco a Lei, signorina! Sono ancora caldi! La ragazza: Lasciamo perdere, Dottore. Da ora in poi ricevo solo le Supplifonate! Dottore: Supplifono! Sono gli dei che vi chiamano dall'Olimpo, ad invitarvi a condividere con loro lo spuntino divino! The girl: Hello? Well who is it? Who's there? But it's not your boyfriend calling you!

It's not your cell phone! The girl: Well then? Dottore: It's the snack of the gods calling you The girl: Huh? Here they are, here they are, here they are! Delicious and nutritious! Try them! I offer them to you now as my grandmother offered them to me Miss, may I offer you one of them? The girl: Thank you.

Dottore: Watch out! It's hot! Tell me Miss, what do you think of it? The girl: Mmmmm Dottore: Yes, rice, yes Dottore: Exactly The girl: Mozzarella Dottore: There you are! The girl: It's scrumptious! Wouldn't you offer me another one of them? Dottore: Why, certainly! Here you are, Miss.

Dottore: Careful! They're still hot! The girl: Don't mind him, Dottore. From now on, I only take Supplifono calls! It's the gods calling you from Olympus, inviting you to share with them the Snack Divine! Sono Arlecchino e Arlecchina! Li conosci? Ascolto spesso lui su Radio Arlecchino, e ho visto lei molte volte a teatro. Parlavo con il Dottore. Dialog: English --Look who's coming in! It's Arlecchino and Arlecchina! Do you know them? I often listen to him on Radio Arlecchino, and I have seen her many time at the theatre.

I was talking with the Dottore. Dialog: Italian The pronome tonico with prepositions. Vuoi venire al cinema con noi? Non ti scordar di me! Evviva Pulcinella! Non avremmo potuto farlo senza di voi! Dialog: English The tonic pronouns with prepositions A letter has come for you! Do you want to come to the movies with us?

Italian Grammar made easy

Don't forget me! Long live Pulcinella! Tonight there will be a big party at his place! We couldn't have done it without you! Dialog: Italian Eric telefona ad Antonella a Roma. Antonella: Pronto Eric: Ciao, Antonella! Antonella: Ciao, Eric! Eric: Bene, bene, grazie! Ti disturbo? Antonella: Sto bene, grazie!

Questa volta non mi sto abbuffando di arte ma di cibo vero! Eric: Ottimo! Buon appetito! Proprio di cibo volevo parlarti. Antonella: E che cosa pensi di fare con questi ingredienti? Eric: Proprio per questo ti ho chiamato! Antonella: Momento migliore non potevi trovarlo! Eric: Domani sera vengono a casa mia parecchi amici dello studio Antonella: Sarebbero perfetti! Antonella: Quindi Poi, domani, usa il riso freddo, amalga al riso un uovo intero Prendi una manciata di riso, mettici dentro un pezzetto di mozzarella fresca.

Appollotala il riso a forma ovale Eric: Be', spero di non farli proprio al telefono! Antonella: Hai capito! Eric: Grazie, Antonella, saranno deliziosi! Antonella: Sono buonissimi! I miei li ho finiti tutti! Antonella: Buon appetito! Dialog: English Eric phones Antonella in Rome. Antonella: Hello Eric: Hi, Antonella! Antonella: Hi, Eric! Eric: Fine, fine, thanks! And you? Am I interrupting? Antonella: I'm fine, thanks!

This time I'm not stuffing myself with art but with real food! Eric: Excellent! Enjoy it! In fact it was food I wanted to talk to you about. With all these commercials for food that we've been broadcasting here I've ended up buying a bunch of stuff Antonella: And what do you plan to do with these ingredients? Eric: That's just why I've called you! Pulcinella's not around Antonella: You couldn't have caught me at a better moment! In fact I'm stuffing myself in one of those rosticcerie with what as far as I'm concerned is the best Italian fast food.

Eric: Several friends from the studio are coming to my house tomorrow evening Antonella: They would be perfect! Eric: It'll have to be al telefono [on the phone], otherwise there's no time. Antonella: So Then, tomorrow, use the rice cold and add a whole egg to it Take a handful or rice, put a cube of fresh mozzarella in it and roll the rice into an oval shape. Eric: Well, I hope I won't be making them right on the phone! Hold one half up to your ear and the other to your mouth Antonella: You've got it! Eric: Thanks, Antonella, they'll be delicious! Antonella: They're great! I've finished all of mine!

Antonella: Enjoy them! Nov 30 Rank 6: Episode Pronouns - Adult supervision required. We will focus on subject pronouns and object pronouns, both direct and indirect. Generally speaking, there are two major issues involved with Italian pronouns: one is which pronoun to use, and the other is where to put the pronoun in relation to the verb. We'll try to help straighten both of these issues out in our next three episodes.

Let's listen and start the pronoun countdown now! Venite a vederli Partecipate alle feste di San Giovanni, di Capodanno, di Natale, a tutte le feste dell'anno Lei qui a Firenze! Che sorpresa VederLa qui! Dottore: Sono i fuochi d'artificio Gatto Nero! Cosa dicono, mia cara? Dottore: Oh, devono essere molto giovani se non mi riconoscono Benvenuti a Firenze! Buona festa di San Giovanni! Colombina: Lei ne vuole una dozzina di candele magiche, e lui vuole sapere se ha dei petardi Dottore: Se ho dei petardi! Pulcinella, portami una scatola di petardi per il giovanotto E per la signorina, queste meravigliose candele magiche 'Gatto Nero', un balocco divertente per tutta la famiglia Eccoli eccoli eccoli!

Accendo ora la miccia Colombina, per favore Colombina: Ecco, Dottore Dottore: Grazie, mia cara Et nunc State per vedere qualcosa di veramente inverosimile Dottore: Tre Meravigliatevi ora davanti all'incomparabile pirotecnica 'Gatto Nero'! Come see them Ladies and gentlemen, children of all ages Here are the most astonishing sounds, the most brilliant lights, the most extravagant colors, the most mysterious smoke, here are Gatto Nero Fireworks!

You here in Florence! What a surprise to see you here? But what is all this? Dottore: It's Gatto Nero Fireworks! They're the best, the most beautiful Here we are in Florence, the feast of the patron saint, I should be selling lots of them, but it seems to me there are only foreigners in the vicinity What are they saying, my dear?

Colombina: He wants to know who you are, Dottore, and she wants to know what you're selling Dottore: Oh, they must be very young if they don't recognize me Welcome to Florence! Happy St John's Day! Behold the most sparkling sparklers in the world! Colombina: She wants a dozen of the sparklers and he wants to know if you have any firecrackers. Dottore: If I have any firecrackers! Pulcinella, bring me a box of firecrackers for the young man And for the young lady, these wonderful Gatto Nero sparklers, an amusing diversion for the whole family Oh, Pulcinella, him they know Yes, yes, the Gatto Nero rockets are justly famous throughout the world!

Now I light the fuse Colombina, if you please Colombina: There you are, Dottore. Dottore: Thank you, my dear Et nunc you are about to see something truly incredible You certainly are going to see it, Dottore! Dottore: Three, two, one Now be amazed before the incomparable pyrotechnics of Gatto Nero!

Eric: Antonella! Ciao, come stai? Antonella: Bene, bene Beato te! E cosa farete? Antonella: Cosa abbiamo fatto Ricorda che qui siamo sette ore avanti! Comunque, abbiamo visto il Corteo -- tutti con costumi medievali, sventolamento di bandiere, odore di cera, musica Queste citazioni a caso sono tristi, anche se chi le ha detto era una persona mirabile.

Io per esempio ho provato a mettere sul mio profilo WhatsApp una frase di Donald Trump, ma ancora non ha ricambiato la mia cortesia.

Alcune notizie che girano in rete ci suscitano emozioni talmente forti da non poter evitare di farle girare a nostra volta. Questo non ci rende migliori di quegli squallidi mentecatti che inventano queste informazioni o che travisano volontariamente dei fatti insignificanti per renderli interessanti a milioni di socialgonzi. Quindi finalmente poter usare di nuovo il telefono per dare agli altri la prova visuale che ci stiamo divertendo tantissimo grazie al fatto di trovarci in un posto esotico ed invidiabile.

Ecco, ho dei vaghi ricordi di queste esperienze, ma certo emozioni come divertimento ed eccitazione erano sconosciute. Oggi veicoliamo queste foto una alla volta attraverso Internet invece che condensarle in una unica, soporifera serata. Altrimenti noi saremmo ricchi e non Zuckerberg. Quindi che ogni volta che ci troviamo ad usufruire di un servizio gratuito, significa che il prodotto in vendita siamo noi. Nemmeno la nostra reputazione dovrebbe essere gratis, ma se ne facciamo un uso molto disinvolto significa che siamo i primi a noi a non avercela a cuore.

Vallo a spiegare ad un professore morto. Se ci piace quello che vediamo significa che o siamo stati bravi, o siamo esibizionisti o facciamo parte di quei fortunati personaggi pubblici che campano della sottile arte di apparire. E a questo punto, anche se siete stati diligenti avete letto fino in fondo tutto questo lunghissimo articolo, significa che davvero non avere capito niente, e siete a pieno titolo dei legionari imbecilli patentati.

Sto preparando anche la versione digitale, per quelli di voi che volessero vantarsene online. Se siete sopravvissuti anche a questo, chiudo con una considerazione parafrasata dal mondo automibilistico, secondo cui. In tutti quegli anni da devoto al papa non ho mai ricevuto una mail dal vescovo o da chi per lui che mi invitasse a fare un corso per diventare prete o anche solo celebrante di matrimoni e funerali cattolici. Al che il bisnonno mi chiede allarmato:. Comunque il bisnonno aveva ragione: niente festa! Come se avessimo adottato un gatto.

Anzi: sono sicuro che qualcuno la cerimonia di benvenuto al gatto la fa. E qui, a risolvere tutte queste fastidiose situazioni, arriva la figura del celebrante laico: un essere umano che si preoccupa di onorare i cambi di stato della nostra vita vivo, unito, morto con delle degne cerimonie. Cose concordate con i committenti e quindi fatte su loro precisa misura e non su quella del prete, della sua religione o di un vecchio parente che ci tiene molto, in genere lo stesso che pretende che diate il suo orribile nome al primogenito.

Per esempio:. Eccetera eccetera. Gli omosessuali che vogliono una cerimonia di matrimonio decente non possono fare a meno di rivolgersi ad un celebrante laico. Ne esce chiaramente che le celebrazioni laiche sono per loro natura personali e variopinte. Ti piace Gianni Rodari e vuoi sentire un suo racconto letto da un tuo amico, con un sottofondo di musica rock?

Non ci si sente rappresentati da questa cerimonia? Dimenticavo di dire che non sono mai solo. In Italia si parla spesso delle percentuali geografiche di matrimoni in chiesa ed in municipio. Dovrebbero anche parlare della percentuale sempre crescente di persone che trascorre il tempo del matrimonio bevendo un pirlo al bar. Riprendiamoci le nostre celebrazioni, chiamiamo un celebrante laico!

Dai fatti accaduti negli ultimi mesi ho intuito che qualcosa nelle elezioni non ha funzionato nel migliore dei modi. Voglio dire: sono sempre e solo discorsi vaghi, scontati e pieni di parole ed espressioni collaudatissime come. Per sentirmi dire da un vecchio sfaccendato che le elezioni sono andate male e bisogna fare qualcosa di positivo non credo serva scomodare un cardinale: basta andare in un qualsiasi bar del paese. Sempre e solo di salute si parla, e anche qui mai niente di eclatante, tipo la ricrescita di una testa o di un braccio amputati.

Purtroppo il cristiano ha la tendenza a non comunicare i casi in cui il santo di turno non ha ascoltato le sue preghiere, forse per non essere giudicato come uno che non prega come si deve. Almeno qui tra i viventi. Comunque, possiamo provare a pregare questi per una volta, e vedere cosa succede? Che magari ce li fanno beati e poi santi, e poi ci dedicano anche una bella chiesa da qualche parte? Ci sono tante domande, risposte ed interpretazioni sulla questione della pedofilia nella chiesa cattolica.

Libri interi, film vincitori di Oscar e tutto il resto. Andiamo con ordine. Solo a Boston e dintorni. Sono certo che i ranghi della chiesa cattolica attirano gli orchi. Quindi per me si tratta di sadici consapevoli di avere un problema ma che comunque preferiscono fare quello che vogliono, e nel caso dei preti sapendo perfettamente di avere le spalle coperte dai superiori. Anzi: va molto peggio. Comunque: un pedofilo al parco con il cagnolino rischia il linciaccio prima della prigione, e so per certo che la categoria dei pedofili non gode del favore degli altri carcerati, soprattutto di quelli che non vedono i loro bambini se non una volta ogni tanto in una sala comune e per pochi minuti.

Praticamente il paradiso in terra! Ovviamente va a suonare il campanello e gli apre lui stesso. Che bello il Natale, la famiglia, i regali e tutto il resto. Come si fa a non amare queste cose? Che poi per chi di famiglia ne ha messa su una propria come me stesso, significa che bisogna incontrare le altre due: prima quella della mia amata, alla vigilia, e poi la mia, al pranzo seguente. Ho partecipato a questo inaspettato ora et labora a modo tutto mio, con le mie personali invocazioni a questo dio di amore e di pace. A scanso di equivoci, non erano parole in linea con la fede cristiana, ma bestemmie, seppure tutte in rima con i testi originali.

Annoto mentalmente il fatto che la messa che ho sentito era sostanzialmente identica a tutte le altre a cui ho partecipato secoli fa. La sera si va alla cena della vigilia. Tutto bene: qui non parlo mai di religione. O meglio: non parlo mai di religione con persone che hanno dichiarato di voler battezzare i miei figli di nascosto.

I miei problemi arrivano solo col pranzo di Natale, ovvero quello dei parenti miei. Qui pure si mangia benissimo, e pure ci si fanno un sacco di risate a parlare di questo e di quello. In una parola direi agnostica. Che senso ha battezzare un bambino in queste condizioni? Non so se ridere o se piangere: se queste sono le argomentazioni per riaverci indietro, mi sembra di essere un guerrigliero addestrato per anni a combattere che si trova a fronteggiare un bambino armato di spazzolino da denti.

Come faccio ad argomentare con una persona che mi parla di inferno e paradiso, anima e di peccato originale? Resta poi da chiarire come mai questo papa tanto buono e simpatico a tutti decida di benedire il cadavere di un dimostrato protettore di orchi. Quanti ne ha presi questo papa, dopo i suoi infuocati proclami a base di tolleranza zero contro la pedofilia clericale?

Credo uno, forse due, ma avendo un dubbio ho deciso di arrotondare per eccesso. Pure io, senza rendermene conto, ho sempre discriminato alcune categorie sociali. Per esempio non ho mai fatto niente nella mia vita per aiutare i daltonici a vivere meglio. Poi, ma solo per caso, credo che siano colori con cui i daltonici non hanno alcun problema, ma non voglio prendermi meriti che non ho. Significa che probabilmente a vostra insaputa tra i vostri amici su Facebook ci siano circa daltonici.

Vengono discriminate in mille modi diversi, espliciti, subdoli o canonizzati dalla religione. Io appartengo al popolo discriminato dei mancini. In genere per inquadrare un mancino si pensa alla scrittura, ma ci sono tante altre cose, tipo usare una forchetta per mangiare degli spaghetti, o portare alla bocca una birra. Certo, ci sono le litre tedesche che hanno la scritta opposta al manico, e che scontentano tutti. La penna e la forchetta sono simmetriche, in genere.

Mica sempre. Le forbici hanno sempre la lama superiore a destra, quindi significa che se la impugno con la sinistra non vedo quello che sto tagliando. Alla fine cosa succede?